quanti anni ha Aurora???

baby

quanti anni ha Lorenzo???

baby

lunedì 5 gennaio 2009

Natale è passato......

e ora possiamo essere tutti più cattivi!!!!!! scherzooooooooo!!!!!!!!! oggi mi sento ancora buona!!!!

come avete passato il Natale??? e le feste??? noi siamo stati piuttosto malaticci, ma non possiamo lamentarci.....


la domanda che vi voglio porre in questo periodo è "quanto siete spirituali???" cioè, Natale è una festa religiosa, celebra la nascita di Gesù, le recite dei nostri figli sono improntate sulla natività, la mezzanotte del 24 c'è la Messa.....e poi il 25, poi Santo Stefano.....insomma, c'è davvero tanta spiritualità nell'aria!!!! o almeno così dovrebbe essere........

io mi definisco cattolica "di tradizione", cioè sono una di quelle persone che adora le tradizioni, tipo il Natale, appunto!!! ma non sono il tipo che va ogni domenica a Messa o cose del genere!!!!

Aurora, all'asilo, sta scoprendo il Cattolicesimo, quello vero, e sta imparando preghierine tipo "padre nostro" o "ave Maria".

e, sempre all'asilo, prima dei pasti dicono la preghierina, abitudine introdotta in seguito alla presenza di un bimbo testimone di Geova. abitudine che stanno tenendo anche a casa!!! Marco non è assolutamente cattolico, ma rispetta la loro nuova linea di condotta......

voi che ne pensate??? quanto siete religiose??? quanto state trasmettendo ai vostri figli??? quali sono le vostre tradizioni religiose???

baci e ancora buon anno!!!!!!!!!!!!

6 commenti:

Federica/papertilly ha detto...

rompo il ghiaccio io mi sembra giusto. per noi ( intendo io e mio marito) la ns fede è il motore della ns vita. Gesù Cristo non è un'entità così tra le nuvole ma un amore grande che riscopriamo nelle cose di tutti i giorni ed è così che vorremmo trasmetterlo ai nostri figli. Trasmettendo l'amore trasmettere anche la spiritualità, senza sentire solo la bellezza di una tradizione, ma la gioia di un Incontro e per me quell'incontro avviene in tanti modi con il bacino della buonanotte e la preghierina, con la messa della domenica, con il ringraziare per le cose belle che ci accadono e con il chiedere aiuto per le cose che ci sembrano troppo grandi....va bè è un discorso troppo ampio, troppo complicato...ciao e buona epifania

Marevan ha detto...

Anch'io sono molto credente (ma non bigotta!!) Tutte le domeniche vado a messa e canto anche nel coro ! Ho cercato di trasmettere questi valori anche a mio figlio, ma dall'età di 15 anni ha deciso di non frequentare piu' la Chiesa e purtroppo non l'ho potuto certamente obbligare, anche se la cosa mi ha rattristato molto. Come dice Fede, questo comunque e' un discorso troppo ampio....

Anto Io ha detto...

Se non ti lascio un segno non ci credi che passo di qui ogni volta che aggiorni!!!

Allora io di nascita sono protestante....religione fino ai 16 anni, confermazione...e poi tutto chiuso nel mio cuore...né messe ne altro...io e la mia coscienza!
Alessandro (mio marito) di nascita cattolico ma dopo uno scontro con religiosi più niente...non abbiamo neanche mai affrontato il discorso...
Sposati in comune...mi sono sentita dire se vuoi sposarti in chiesa....io aspetto fuori!
Figli non battezzati...se e quando decideranno che fare lo faranno loro...
Mi devo vergognare??? No! sono sicura di no! Io la mia spiritualità me la gestisco da sola...forse ho trovato preti e pastori troppo giudicanti, senza averne secondo me il diritto! Io credo nel domani, nella madre terra, in dio buono e benevolo, in un domani migliore per tutti e non solo per coloro che frequentano le chiese...scusami forse sono stata troppo maltrattata da coloro che consideravano credente solo chi frequentava la chiesa...forse persone sbagliate messe al posto sbagliato nel momento sbagliato....
Io vado a letto alla sera e ringrazio per quello che ho passato durante la giornata....mi alzo al mattino e ringrazio per avermi dato un'altra giornata da vivere...forse poco e riduttivo ma semplice e senza troppi giri di parole!

Anonimo ha detto...

Anto io sono come te!!!! forse ho conosciuto troppi "ministri di Dio" sbagliati!!!! suore che riducono tutto ai soldi, che non fanno ricevute (non è rubare???), preti che ti considerano solo se ti vedono a Messa e se non ti vedono ne approfittano per "farti vergognare".....insomma, sono cattolica, ma anche assolutamente anticlericale!!! non sono cambiate molto le cose dal Medioevo.....
gli unici che salvo sono i missionari, quelle persone che ogni giorno rischiano la vita per aiutare altre persone, in Africa, nei posti di guerra, ecc.... comunque......discorso lunghissimo!!!!!!
io mi sono sposata in Chiesa, ho battezzato i figli solo per il fatto che un'impronta religiosa voglio dargliela, e l'Italia è fondamentalmente cattolica e il Cattolicesimo non è così "vincolante" (come ad es, l'Islam!).....
Marco si è stancato, dice che rispetta il mio essere credente (a modo mio), ma lui davvero non ne vuole più sapere!!!! il prossimo passo sono le Comunioni dei bimbi.... le faremo??? Aurora ha già detto che lei vuole farla (on chiedetemi cosa pensa che sia, perchè non lo so!!!!!).....abbiamo altri 4 anni per farci convincere!!!!
quando incontro persone molto cattoliche, vorrei tanto chiedere loro "perchè?" "come fanno?"...sono davvero curiosa!!!! i miei genitori sono come me cattolici "di tradizione". io ho una formazione e una mentalità "scintifica", per cui anche "credere" per me è difficile!!! se non posso rispondere con un ragionamento logico alle domande che mi pongo, per me non esistono......ma la religione è propio questo, no???
Luisa

Giò ha detto...

Io so solo di aver raggiunto una consapevolezza molto rassicurante....LUI è qui!!!! anche per me. Questo mi fa sentire..come dire...con le spalle coperte. Forse ai più, agli agnostici può sembrare troppo semplicistico, ma devo essere sincera, io mi sento proprio cosi'.Mio marito è credente ma ancora alla ricerca della sua spiritualità più profonda. Le nostre figlie: Eleonora 17 anni ed Alice 14 sono credenti praticanti, la più grande è attiva nella parrocchia nel gruppo giovanile, la seconda è più restia a farsi coinvolgere.....le guidiamo, le accompagnamo, ma rispettiamo le loro scelte e loro sanno di essere libere in questo

michellescrap ha detto...

Io sono cresciuta esattamente come te ... tradizioni, tante tradizioni ... e la religione l'ho acquisita così. Non vad a Messa ma ho sempre creduto. Credo tutt'ora ma solo in Dio. Se mi chiedi se credo nella chiesa ti rispondo 'no non più'.

Non da quando un prete ha preteso un milione di lire per celebrare in ospedale il matrimonio di mio padre (in fin di vita) con mia madre.

Non da quando un prete ottuso, bigotto e stupido mi ha proibito di battezzare mio figlio e mi ha negato il nulla osta perchè mio marito ed io siamo sposati solo al comune e non in chiesa.
Mi ha detto che mi sarei prima dovuta regolarizzare. Non importa se mio marito è ateo.

Ora mio figlio ha quasi tre anni. Mi hanno detto che dovrei ricorrere al vicariato e denunciare la cosa ... ma ormai ho perso la voglia. Tre anni mi sembrano troppi per andare a fare un battesimo ...

Gli lascerò decidere da solo cosa vorrà fare.


Un bacio ... Michelle